La bocca parla anche senza le parole

0
45
bocca

La bocca comunica non solo a parole: infatti, ad un occhio attento, smorfie e movimenti di questa parte del volto sono in grado di comunicare emozioni e sentimenti di cui a volte non riusciamo a parlare direttamente. La preziosità dei gesti e delle espressioni corporee si può rendere reale attraverso la bocca.

La bocca è l’organo dove duro e morbido sono trionfalmente vicini e l’uno è indispensabile all’altro, dove il cibo viene accolto e assimilato. Ma è anche uno spazio del volto in cui bugie e verità, rabbia, insicurezza o invidia e gioia sono leggibili o intuibili al di là di quel che si dice con le parole. La bocca è un organo dalla duplice “collocazione simbolica”: da un lato è porta di ingresso della materia-cibo e in questo senso giudice insindacabile di ciò che ci piace e non ci piace.

Con la bocca si possono costruire magici intenti costruttivi, rompere i muri della timidezza oppure donare opportunità vincenti anche a coloro che non sentono e non parlano, ma che possono leggere attraverso essa. Non si può dunque pensare di essere indifferenti ad una regione così importante del nostro corpo.

Sono stati fatti svariati studi sulla bocca: la sua espressione si forma e si trasforma anche grazie ai nostri stati d’animo, ai nostri traumi, ai nostri amori e dolori e i tratti somatici ad essa appartenenti che si formano al momento della nascita non sempre rimangono invariati. La mimica facciale diviene quindi un capitolo interessantissimo della cinesica e riguarda il mondo intero.

L’espressività della bocca, soprattutto dinanzi ad occhi attenti, comunica quindi emozioni e sentimenti per i quali alle volte non riusciamo a pronunciare parola; è un angolo del volto in cui bugie e verità, rabbia, insicurezza, invidia e gioia sono assolutamente leggibili o intuibili.

La bocca quindi è una parte di noi talmente importante da divenire una sorta di porta d’ingresso capace d’essere giudice insindacabile di ciò che ci piace e non. L’espressione della bocca che maggiormente si presta ad essere letta secondo svariate sfaccettature è il sorriso; il famosissimo ed enigmatico sorriso, per esempio, della Gioconda di Leonardo ne è l’emblema.

 

Quattro diversi tipi di sorriso

Sorriso falso

E’ in grado di simulare delle emozioni che in realtà non prova. Può mascherare invidia, vigliaccheria o semplicemente un adeguamento compiacente nei confronti degli interlocutori.

Sorriso imbarazzato

E’ intermittente e dà la sensazione di potersi tramutare in un pianto da un momento all’altro. Rappresenta lo sforzo intenso che un individuo compie quando è stato ferito, quando gli è difficile contenere il dolore, ma non si permette di mostrarlo per timore di risultare troppo debole.

Sorriso aggressivo

E’ il sorriso feroce di chi si prepara ad attaccare, spinto dal desiderio di rivendicare giustizia o vendetta. In questo caso tutta la muscolatura facciale si adegua all’emozione disegnata dalla bocca: occhi, fronte, e naso raccontano all’unisono tutta la voglia di andare incontro al nemico.

Sorriso sincero

E’ il sorriso largo, rilassato che ci parla della disponibilità dell’interlocutore nei nostri confronti, della sua benevolenza o dello stato di armonia e benessere che sta vivendo a contatto con noi. Non a caso è tipico dei bambini piccoli, che ridono “con tutta la faccia”.

 

I gesti che compiamo sulle labbra

Mordersi le labbra

Mangiucchiarsi, mordersi le labbra, mette in evidenza uno stato di indecisione, un rimuginare su qualcosa ce non ci è ben chiaro, che non abbiamo ancora giudicato giusto o sbagliato.

Coprire la bocca con la mano

Portare la mano al volto a coprire la bocca è il tentativo di nascondere ciò che stiamo dicendo. Forse per vergogna o timore di ciò che con le nostre parole stiamo rivelano o più semplicemente per non tradirci mentre stiamo…mentendo!

Bocca storta

E’ sinonimo di disappunto, la non approvazione verso quello che l’interlocutore sta dicendo o facendo. Può esprimere addirittura il disgusto e il disprezzo verso qualcosa che riteniamo riprovevole.

CONDIVIDI
Articolo precedenteI benefici del bacio
Prossimo articoloPerchè sbadigliamo?
Amante della scrittura, degli animali e dei viaggi, non vede l'ora di poter scrivere, raccontando delle future esperienze che vivrà in giro per il mondo. Una nomade digitale senza radici, curiosa e determinata a raggiungere i propri obiettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here