Morbide e luminose: i trend labbra dell’estate

Si annuncia come il prossimo trend in tema di make up. A metà tra trucco e trattamento, l’effetto “glass skin” insieme alla trasparente perfezione della pelle, prevede labbra viniliche, senza colore ma luminose e con una naturale morbidezza.

Qualità, per altro, che per una parte così fragile non è facile da preservare. La mucosa labiale ha una pelle sottile, è priva di grasso sottocutaneo e facilmente si può inaridire.

La secchezza a sua volta comporta una perdita di elasticità e compattezza e il conseguente formarsi di screpolature che, se da un lato tolgono charme alla bocca, dall’altro compromettono omogeneità e durata del make up. Senza dimenticare che l’aridità accelera il processo di invecchiamento di una parte del viso che, per la continua mimica facciale, è destinata a segnarsi presto con una sottile raggiera di rughette perpendicolari, il cosiddetto “codice a barre”.

Sono innanzitutto i fattori esterni a mettere in pericolo la morbidezza e la giovinezza delle labbra. Aridità e screpolature sono il risultato di un’esposizione prolungata al freddo in inverno, al sole e all’aria secca dei locali condizionati in estate, ma anche del contatto costante con gli agenti inquinanti e persino con i rossetti molto pigmentati e asciutti. Senza dimenticare cattive abitudini come leccarsi le labbra e respirare con la bocca aperta.

Ma è soprattutto la mancanza di cure che porta la delicata mucosa a inaridirsi. Usare il rossetto infatti, anche se si tratta di una formula nutriente, non sempre basta a preservare la morbida compattezza delle labbra. Ci vuole un trattamento specifico, un balsamo, un olio oppure un siero, nutrienti e restitutivi, protettivi e rigeneranti. L’elenco degli ingredienti è semplice quanto efficace e prevede nella totalità delle formule un cocktail di oli vegetali, cocco e moringa, camelia e jojoba, girasole e macadamia, sesamo e canapa, che insieme ai burri e alle cere vegetali ripristinano la funzione barriera della mucosa, la levigano e la ricompattano. Acido ialuronico e ceramidi rimpolpano, peptidi ridefiniscono l contorno e agenti emollienti tolgono il fastidio della secchezza per ridare comfort mentre un pool di antiossidanti contrasta i radicali liberi a difesa della giovinezza delle labbra.

I BALSAMI PER LABBRA A PROVA DI BACIO

Balsami e oli per le labbra si mettono di giorno, anche più volte, per proteggere e ammorbidire, scegliendoli fra le versioni che donano anche luce e brillantezza. Si mettono poi anche di sera, in dose un po’ più generosa a mo’ di impacco, perché di notte lavorino indisturbati riparando, rigenerando e preparando a un morbido risveglio.

  1. Oli preziosi per nutrire, bisabololo per calmare, vitamina E e ceramidi per rinforzare e attenuare le rughe in Re-Plasty Age Recovery Lip Soak di Helena Rubinstein (profumeria, 60€).
  2. In tessuto la Maschera Labbra Idratante di Pupa. L’acido ialuronico contenuto nella formula crea un film-barriera che ne impedisce l’inaridimento (profumeria, 5,50€).
  3. In Hydra Beauty Nutrition di Chanel la Camelia Alba idratante e l’olio di camelia, nutriente e protettivo sublimano la morbidezza delle labbra (profumeria, 36€).
  4. In versione trasparente, oppure rosata, Hydragenist Balsamo Nutri-Rimpolpante di Lierac con cera di rosa, karité e un complesso ossigenante (farmacia, 14,90€).
  5. Con petali di fiori infusi in oli ricchi di nutrienti, Petal Infusion Lip Oil di Darphin, leviga, ripara, ringiovanisce e regola una trasparente brillantezza alle labbra (farmacia, 20€).
  6. Di giorno volumizza all’istante le labbra, di notte idrata, rivitalizza e dà morbidezza, Needles No More 3D Lip Plumpfix di Dr. Brandt (Sephora, 39€).
  7. Proprio come una maschera notte, Volupté Night Rehab Lip Mask n°1 di Yves Saint Laurent regala al risveglio un sorriso disteso e luminoso (profumeria, 37€).
CONDIVIDI