Perchè sbadigliamo?

0
108
sbadiglio

Perchè sbadigliamo? Questa è la domanda delle domande, una delle tante ricerche che le persone compiono su Google. Tutti noi sbadigliamo e siamo soliti abbinare lo sbadiglio alla stanchezza, eppure ci sono altre curiosità collegate allo sbadiglio che forse non tutti sanno. Addentriamoci quindi nel mondo dello sbadiglio!

Perchè sbadigliamo?

Raffreddare il cervello

Secondo una teoria, gli sbadigli avrebbero una funzione termoregolatrice: in pratica, la boccata d’aria inalata con lo sbadiglio contribuisce a raffreddare il cervello. La tensione muscolare della mandibola e l’inalazione di aria permettono un rapido ricambio del sangue più caldo intorno al cervello, scaldato dalla sua attività, con quello più fresco proveniente dal cuore. Recenti studi hanno dimostrato che lo sbadiglio serve per risvegliare il cervello da uno stato di parziale inattività, nel quale entra per consumare meno energie, e rinnovare l’attenzione attraverso un aumento della circolazione del liquido cerebrospinale (per non restare schiacciato sulle ossa dal suo stesso peso, il nostro sistema nervoso centrale galleggia in questo liquido).

 

Sbadigliare è contagioso

Lo sbadiglio, si sa, è contagioso. Infatti, oltre il 50% delle persone che vede un’altra sbadigliare inizia a farlo, e lo stesso avviene per gli animali. Altre reazioni umane sono contagiose, come la risata. Una serie di studi hanno affermato che questi tipi di sbadigli sono legati all’empatia. Questa spiega perché si sbadiglia anche quando non siamo stanchi.

 

Si sbadiglia di più in compagnia degli amici

Nel 2012 una ricerca ha messo alla luce che è più probabile essere contagiati da uno sbadiglio con persone geneticamente ed emotivamente più vicine. Così si conferma anche la teoria dell’empatia, visto che nella propria cerchia è più facile che questa sia presente.

 

Anche un feto sbadiglia

Non si sa ancora perché accade ciò, eppure è emerso a seguito di un’analisi grafica di scansioni 4D, che in un feto è possibile distinguere tra l’apertura della bocca e lo sbadiglio. I ricercatori sostengono che forse esiste una correlazione con la formazione del cervello.

 

Lo sbadiglio dura in media 6 secondi

Non serve uno studio per vedere se sia realmente così, ma è certo che in quei secondi la frequenza cardiaca aumenta in modo significativo. I ricercatori hanno scoperto che durante lo sbadiglio avvengono molti cambiamenti fisiologici, che sono unici, non replicabili con un semplice respiro profondo.

Ecco che, quando sbadigliamo non è solo per noia e stanchezza come si potrebbe pensare. In realtà, ruotano attorno altri meccanismi specifici che giustificano l’atto dello sbadigliare. Non dobbiamo quindi avere timore di sbadigliare diverse volte al giorno, anzi diamoci l’opportunità per farlo; in questo modo eseguiremo uno stiramento rapido, ma di fondamentale importanza per l’equilibrio energetico dell’organismo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa bocca parla anche senza le parole
Prossimo articoloLe regole da seguire per avere un sorriso sano

Amante della scrittura, degli animali e dei viaggi, non vede l’ora di poter scrivere, raccontando delle future esperienze che vivrà in giro per il mondo.
Una nomade digitale senza radici, curiosa e determinata a raggiungere i propri obiettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here